Pygoplites Diacanthus - Coral reef discus Stendker pesci marini

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Pygoplites Diacanthus

LE SCHEDE DEI PESCI MARINI

Nome latino
Pygoplites Diacanthus
Nome comune
Pesce angelo arcobaleno
Dimensioni
Massima 30 cm.
Valori dell' acqua
Temp. 26° / 30° Densità 1018 / 1022 PH 8.4
Abitudini e compatibilità

Bellissimo pesce appartenente alla famiglia dei Pomacantidi, proveniente dall'oceano Indiano, dall'oceano Pacifico e dal Mar Rosso; di media stazza, relativamente socievole, adatto alla convivenza con pesci di barriera di altre razze.

Corpo molto appiattito, di forma quasi rettangolare, la parte finale delle pinne dorsale ed anale, arrotondata, si prolunga verso la parte posteriore del pesce; bocca simile al becco di un pappagallo, un grosso aculeo sull'opercolo branchiale.

Ricercato nella forma adulta, per la splendida livrea a bande verticali di color giallo, arancio e turchese, le pinne ventrali, pettorali e caudale sono gialle.

Assai delicato e sensibile all'alimentazione ed alle caratteristiche dell'acqua, l'acquisto ed il mantenimento è consigliabile solo ad un esperto acquariofilo con molta esperienza e molta pazienza.

Molto difficile da ambientare, una volta acclimatato all'acquario è onnivoro e necessita di una dieta molto ricca e variata, predilige mangime in granuli e surgelato, artemie saline, chironomus ed anche gamberetti, le apposite sfoglie di alghe liofilizzate, foglie di insalata, spinaci bolliti, banane e zucchine tagliate a rotelle.

Necessita di una vasca grande, con molte madrepore, con acqua ben filtrata ed aereata; in quanto nuota volentieri nel centro dell'acquario.

Poco resistente alle malattie, soffre anche per i valori eccessivi di nitrati e fosfati, nel qual caso perde i colori brillanti a cominciare dal muso, sono consigliabili cambi parziali con sifonatura del fondo, trattamenti con ozono ed aggiunte regolari di oligoelementi e vitamine.

Non molto adatto agli acquari di barriera con invertebrati, in quanto si ciba volentieri di spugne, alghe e crostacei

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu